venerdì 5 ottobre 2007

giovedì 4 ottobre

dal nostro inviato:
cielo sereno, temperature da fine estate più che da inizio autunno, terreno in perfette condizioni, ventilazione minima, insomma ancora una volta le condizioni sono ottime per una partita di calcetto. e stavolta persino il ritardo dei protagonisti è minimo! si parla delle 19.10/19.15 che è un orario di tutto rispetto visto i precedenti. il grande nino, che conosce alla perfezione tutti i segreti del calcetto, ha già preparato un pallone leggermente più morbido rispetto al solito, affinchè si adatti perfettamente ai piedi sempre più esigenti dei fuoriclasse presenti...... (ma se fino a ieri giocavano con palle di marmo!!!)


formazioni: squadre quasi invariate dall'ultima partita, la squadra del presidente dimos,ancora orfana di rino e del mago,perde un pezzo pregiato come francesco e vede riapparire tra le sue fila giuseppe che aveva fatto il suo esordio qualche giovedì fa con buoni risultati. dunque si schiera con walter, rocco, stefano, giuseppe e il presidente dimos in versione euforica ed entusiasta per la recente impresa del suo olimpiakos vittorioso a brema in champion's league!

la squadra avversaria è la stessa di giovedì scorso con gianni, domenico, giancarlo, lucio e antonella animati da spirito di rivincita e decisi a tutto.

cronaca: la squadra B inizia veramente in palla decisa alla vittoria e si vede subito un lucio in grande forma (finalmente!!!!) sembra tornato agli alti livelli che gli competono! anche antonella, che nelle ultime gare aveva leggermente "traballato", adesso sembra indemoniata.. ed infatti è proprio lei a portare in vantaggio i suoi con un gran tiro dalla distanza che lascia tutti di stucco! il gioco si fa vivace, piacevole, la squadra A risponde colpo su colpo e gianni ha l'occasione di mettersi in mostra con un paio di interventi su tiri di rocco e stefano e poi nulla può su un tocco ravvicinato di rocco su prezioso assist di giuseppe in piena area ed è pareggio. la partita è bellissima, rapidi capovolgimenti di fronte ed occasioni si susseguono, lucio va a tremila (forse ha cannato da dio prima dell'inizio) e con un'azione in velocità tra due avversari arriva al nuovo vantaggio con un secco diagonale. fantastico! ma l' 1 a 2 non fa scendere i toni dell'incontro... walter sale in cattedra e diventa assoluto protagonista confezionando il pareggio con un'azione splendida sulla sinistra conclusa con un diagonale a volo..... magnifico!!!! (forse ha cannato la stessa sostanza di lucio!) è una bellissima partita, una delle più belle e intense mai giocate! walter è divino, arriva al 3 a 2 ribaltando il risultato con un altra rete delle sue e gianni comincia a richiamare i suoi per una difesa un pò troppo allegra. ma il doppio colpo di walter non ha spento lo spirito indomabile della squadra B che si porta al pareggio con un incredibile contropiede di antonella e giancarlo concluso da quest'ultimo in rete dopo un triangolo con antonella... (scriviamo sul calendario questo momento per ricordare non tanto il passaggio di antonella a giancarlo... ma quanto il passaggio di giancarlo ad antonella, cosa che non avveniva da almeno un paio di anni!!!). il 3 a 3 inietta una scarica di adrenalina in tutta la squadra B e soprattutto in domenico (sottotono fino a quel momento) che con la difesa avversaria schierata va via tra due avversari, chiede il triangolo a lucio a superare dimos e calcia in rete di precisione tra stefano e walter!!! esaltante 3 a 4 ad una manciata di minuti dalla fine!!!! sembrerebbe finita, gianni e lucio chiamano la squadra alla difesa del risultato.... ma le forze sono finite e forse si vuole strafare, e walter, ancora lui, arriva al pareggio in contropiede saltando gianni e segnando a porta vuota!!!! ultime azioni forsennate, palo di giancarlo e sulla respinta traversa di dimos di panza che sfiora un autogol clamoroso che lo avrebbe portato al suicidio in diretta mondiale! la regola del goal mangiato goal subito l'hanno inventata per i polli ed è proprio come polli che la squadra B si schiera a PRESEPE (tutti fermi) nell'ultima azione dove rocco riceve palla sulla sinistra e con una ciabattata del suo piedino da 50 e 1/2 trafigge ancora gianni per il 5 a 4 finale. INCREDIBILE EPILOGO! la squadra A corre negli spogliatoi entusiasta (walter a fumarsi un'altra canna), dimos sfodera un sorriso a settecento denti, mentre la squadra B è ancora ferma in campo come statuine.

migliore in campo viene nominato walter (che cazzo ti sei fumato?) eccellente in attacco e difesa, sempre lucido e convincente. subito dopo di lui menzione per lucio, finalmente tornato a livelli eccellenti, lottatore in attacco e in difesa... manca solo qualche goal in più e poi non ce ne sarà per nessuno. una nota di merito anche per antonella tornata al goal (e che goal!) e artefice di una bella partita.

intervistato negli spogliatoi il presidente dimos non maschera la soddisfazione:" abbiamo vinto una bellissima partita! dopo il successo dell'olimpiakos questa vittoria assume un valore incredibile! è una settimana indimenticabile! onore anche agli avversari che hanno giocato veramente bene. in verità non pensavo di vincere... il 4 a 4 era il finale che pensavo... ma non mi lamento della vittoria...."
poi, stimolato sulla prestazione di rocco, match-winner, il presidente si lascia andare:" debbo dire che rocco mi sta mandando dei segnali chiarissimi..... devo pensare un pò al rientro degli assenti rino e mathew.... ci sarà da chiarire alcune cose..."
dalla parte sconfitta gianni dichiara"ma che cazzo volevamo fare sul 4 a 3? abbiamo preso due gol in contropiede negli ultimi 10 minuti!!!!!"
lucio incalza " non ci posso credere!!! dopo che ti ammazzi per tutta la partita e alla fine non raccogli niente!!"
domenico chiude la discussione -" è stata una bellissima partita! potevamo vincere noi se solo fossimo stati meno polli.... poteva finire in parità.. potevano vincere loro come in effetti è stato! c'è amarezza per quel goal di rocco alla fine... ma il calcio è questo. abbiamo giocato tutti bene e loro hanno avuto solo un pizzico di fortuna in più, tutto qui. nessuna tragedia... ma siamo stufi di perdere!"
il messaggio è chiaro. ci aspettiamo altre partite emozionanti tenendo conto che giovedì prossimo dovrebbero tornare in campo rino, forse anche mathew e sicuramente enrico che scalpita da mesi e che voci insistenti dicono che abbia seguito una preparazione particolare a base di pizzoccheri, cassoeula, polenta con gli osei e vino doc per essere pronto per il suo rientro!
a giovedì prossimo.




11 commenti:

gianni ha detto...

devo rompere il silenzio stampa iniziato la settimana scorsa. Tanto non se n'è accorto nessuno.... Ho subito con stoica indifferenza le battutine di Enrico, l'imbelle esultanza di Dimos, il sorriso ironico di ROCCO (non esplicitato, è vero, ma mi ha perseguitato tutta la settimana aaaaargh!!!!). La notte scorsa non riuscivo a dormire (pensa un cinefilo come me che è stato fino alle due e mezzo a vedere "La cura del gorilla"; un film che mai avrei sopportato di vedere per più di cinque minuti) e così ho deciso: parlerò. Come Zaratustra, parlerò. Al caro Emrico devo dire che il gioco del calcio è fondamentalmente semplice ma come tutte le cose semplici estremamente difficile. E, sopratutto vuole il rispetto di alcune regole inderogabili tipo: 1. Mai passare la palla in orizontale in fase di ripartenza (palla intercettata dall'avversario, gol quasi sicuro). 2 Mai andare vicino al portatore di palla se vuoi il pallone (così un avversario solo marca due giocatori... e allontanati no?!?!?!). 3 In ripartenza che ci fanno tre compagni vicino a chi deve rimettere la palla? (ora che arrivi in fondo la squadra avversaria si è già tutta bella schierata e non c'è più spazio). 4. Se non ce la fai più perchè vuoi saltare l'avversario invece di fare un bel triangolino pulito pulito? (sennò palla persa, contropiede, ecc. ecc..). 5. A dieci minuti dalla fine, se stai vincendo, che si fa? squadra corta, possesso palla, male che va palla appoggiata dietro (pure il portiere sale per aver una opzione di passaggio in più!!!) o passaggio al giocatore che più sa difenderla - Lucio, tanto per fare un nome - e non squadra lunghissima con palla buttata avanti alla "come va va" (sennò palla persa, contropiede su squadra lunghissima, ecc. ecc.). 5. difendere sempre, assolutamente il centro dell'area (il pallone 90 su 100 per andare in rete deve passare da lì) e non due difensori addosso all'attaccante stretto vicino alla bandierina (cosa mai potrà fare da lì???) e tutto il resto dell'area una prateria dove gli altri avversari possano scorrazzare a piacimento. Poche piccole regole, come si vede, ma imprerogabili. Poi il pallone è rotondo, i gol possono essere frutto di preziosismi dei singoli o di casualità... Ma le regole sono regole. Non si discute sul passaggio sbagliato o sul controllo fatto male, si parla dell'idea platonica del calcio. Ho detto!Tutto questo solo per ribadire che Dimos e la sua squadra hanno UN CULO PAZZESCO!!! E si sa: Contro vento si può andare ma contro CULO non si può fare niente!!!!! F.to Zaratustra.

5 ottobre 2007 23.43

domenico ha detto...

concordo pienamente sullo sfogo-lezione di "zaratustra" e capisco la sua amarezza perchè è anche la mia. negli ultimi minuti ci ha preso la fregola di allontanare il pallone dalla nostra area e di andare a raddoppiare sul portatore di palla lasciando completamente sguarnito il centro... credo sia stato più per paura di subire un goal che per stanchezza... insomma siamo stati proprio dei polli... (ed io uno dei peggiori) ma, accidenti, è anche vero che un minuto prima dell'ultimo gol abbiamo preso palo e traversa nella stessa azione!!!! e vabbè tutta la tattica che si vuole... ma il milan con il culo ci ha vinto la coppa dei campioni!!!!! insomma, non posso che rimandare tutto a giovedì prossimo promettendo a tutti i miei compagni che manterrò il centro della difesa a costo di scavarci una trincea e srotolarci attorno qualche chilometro di filo spinato!!! SPEZZEREMO LE RENI AL GRECO!!!

Rino ha detto...

Rientro nell'atmosfera agonistica passando dal blog.....Quando torno in campo(se il presidente mi farà tornare..) mi mettero' in porta con lo scopo di fermare Domenico, che si è trasformato da difensore roccioso in un Facchetti dei tempi d'oro!Concordo con Gianni sulla tattica, si vede che dove non arriva piu' il fiato ci vuole la testa!!ma tattica o non tattica, con me in campo si perde in peso e cattiveria, ma come diceva Max Pezzali,"che spettacolo quando giochiamo noi"!!! Sui nomi delle squadre ne propongo uno per la nostra: "quelli che si stann a jucà la cas!" A presto a tutti!

rocco ha detto...

Voglio complimentarmi con l'analisi tattica di gianni, è perfetta.Il mio sorrisino ironico non era per lui o per la vittoria ma più che altro una soddisfazione personale perchè stò riacquistando piano piano la forma dei vecchi tempi e il culo che mi contraddistingue sotto porta ,affiancato ad un fiuto per il gol che sta tornando a galla.
Per il nome della squadra propongo per la nostra il Real Olimpiakos . A proposito sono mesi che non taglio più l'erba del mio giardino prima di venire a giocare e si vede , vuol dire che dovrò riprendere questo rito scaramantico.......ciao a presto più gasato che mai

Enrico Pradella ha detto...

Sono rimasto allibito dalla lezione di Zarathustra. Dopo il mio invito a studiare la tattica non pensavo che il fondatore della religione zoroastrista attingesse, con dovizia di particolari, dai decaloghi per allenatori dopo frequenze pluriennali al Supercorso di Coverciano!!! A questo punto se fossi in Dimos comincerei a preoccuparmi! In primo luogo perchè ritornerò come avversario giovedì prossimo, ed in secondo luogo perchè il mito di Zarathustra era noto già in epoca antica, specialmente al mondo GRECO, come filosofo e come MAGO!! Compì numerosi miracoli e la schiera di proseliti ne fece un dio terrestre. Caro Dimos, (Walter, Rocco, Rino....) le sue profezie protrebbero avverarsi!E con la mia presenza in campo avversario, sotto le note della mitica sinfonia del grande Richard Strauss "Così parlò Zarathustra", ripresa poi come colonna sonora di "2001 odissea nello spazio", il vostro... CULO SPAZIALE verrà letteralmente spazzato dai magici rituali tecnico-tattici del nostro "Profeta"!!! Per quanto riguarda la mia preparazione, oltre alle pietanze e ai vini elencati da "Capitan Domenico", il mio "doping" consisterà nell'assunzione di "Sciatt", ossia piccole ed invitanti "compresse" di grano saraceno imbottite di formaggio casera, fontina e scaglie di grana!!! Squadra B, preparatevi alle bombe! Un abbraccio a tutti e ....a presto!!! Non vedo l'ora!!!!

domenico ha detto...

ho tre preoccupazioni: 1)il ritorno di rino coincide sempre con un miglioramento del gioco avversario che perde in cattiveria sicuramente, ma guadagna in qualità e non è poco. 2)il rocco che sto vedendo ultimamente non ha bisogno di tagliare l'erba... l'ultima volta che lo ha fatto ha segnato 7 reti in quel di dribbling....
3) ad enrico vorrei chiedere cosa intende per "squadra B preparatevi alle bombe"... dopo tutte quelle "compresse" di formaggio che si mangia... no, perchè io essendo un difensore dovrei giocare DIETRO di lui e non vorrei essere vittima di attacchi chimici con gas al formaggio!!!!!!

presidente ha detto...

questa settimana è stata per il presidente dal punto di vista sportivo di grandissimo livello dopo la vittoria del mio olympiakos è arrivata anche la bellissima vittoria della mia squadra dopo una partita fino all ultimo sangue onore agli avversari che hanno lottato ma i miei giocatori hanno dato lanima un walter stratosferico stefano con un motore mai spento giuseppe anche se nuovo ha capito il clima della squadra e si è dimostrato pronto per le grandi platee e che dire per il pupillo del presidente il favoloso megarocco che ha dato la vittoria all ultimo minuto e non scordo i grandi assenti rino e il leone africano con la terza gamba vi aspetto a gianni dico che gli schemi possono andare bene ma prima ci vuole cuore e due palle cosi al mio amico enrico dico che lo aspetto giovedi ma sara dura vi saluto

Enrico Pradella ha detto...

Propongo per la squadra di Dimos i "Kallìteros" (i migliori in greco) e "VidiVici" per quella di Domenico. Potrebbe essere solo un'idea.

gianni ha detto...

scusatemi ma vorrei proprio sapere di quale "erba" si tratta quando Rocco parla del suo giardino.... No, perchè così ci spieghiamo molte cose!!! f.to Zaratustra (sempre senza H per non cofendermi con personaggi di minor importanza in termine mitico/storici/musicali... ahahahaha....)

giancarlo ha detto...

Inquietanti sospetti sulla squadra A. Per dare una risposta alla domanda di Gianni ho attivato alcuni miei informatori che mi hanno confidato che un medico dalla caratteristica inconfondibile di una ''ciabatta da 50 e 1/2'' sarebbe diventato un assiduo frequentatore di Ciruzzo o mal'omm (Ciruzzo il cattivo uomo) poiche' 'l'erba'' che si produceva in proprio non gli dava gli effetti desiderati.Inoltre ci sarebbero dei sospetti movimenti di denaro da parte del Presidente che potrebbero spiegare l'enorme mole di giocatori di cui disporrebbe la squadra (tipo INTER di Moratti).
Nonostante tutto pero' giovedi' ci rifaremo.
Ciao Enrico a giovedi'. Giancarlo

9 ottobre 2007 16.00

gianni ha detto...

hai visto.. non fidarsi non è bene, ma raramente si sbaglia!!!! Domani purtroppo non ci sarò, mi dispiace per Enrico soprattutto. Volevo vendicarmi con i fatti; basta parole!!! intanto ciberneticamente lo abbraccio. Forza ragazzi! Hasta la victoria, siempre! a presto, Gianni

10 ottobre 2007 23.09