lunedì 24 ottobre 2011

Quarta vittoria per i gialli che adesso cominciano a crederci sul serio! Rossi: senza attaccanti e con troppi limiti. Giancarlo: un rientro accettabile!

Giovedì 20 ottobre
La pioggia caduta tra mattina e pomeriggio non preoccupa i nostri eroi che nonostante il vento forte si fanno trovare pronti a scendere in campo anche se li aspetta un terreno piuttosto insidioso con alta possibilità di scivolare.
Le squadre
Gialli: formazione titolare lanciatissima nella rincorsa in classifica approfittando del periodaccio nero degli avversari: Dimos, Walter, Stefano, Mimmo e Lorenzo pronti a rosicchiare altri tre punti!
Rossi: crisi di formazione e di risultati con l'ennesima diversa squadra in campo, stavolta c'è almeno la buona notizia del rientro di Giancarlo che ha chiuso il suo periodo di cura e si ripropone finalmente in campo per questo finale di stagione. Domenico, Alessandro, Paolo e Rino sono gli altri in campo a completare la formazione. Giancarlo si propone come giocatore "universale" e Alex lo "approva"...

La partita
Si inizia con i rossi che si presentano con Rino attaccante centrale e Giancarlo sulla destra pur restando o almeno cercando di restare abbastanza vicini per non scoprirsi alle micidiali ripartenze di Lorenzo e Stefano. Prime schermaglie senza troppi patemi per le rispettive difese che hanno sempre la meglio, si segnala un tiro di Rino da appena fuori area che richiede una bella respinta di Mimmo sempre attento. Dall'altro lato, Lorenzo prova anche lui dalla media distanza ma non trova il bersaglio. Le squadre sembrano ben attente e concentrate, l'azione dei gialli è rapida con Walter che si fa vedere a sinistra e poi chiama Stefano all'azione sul limite dell'area avversaria, Stefano sembra che cerchi il passaggio per Lorenzo ma poi invece scarica un tiro secco dritto per dritto che sorprende Paolo e porta il vantaggio ai gialli. E' il 9' e siamo già 1 a 0 per i gialli e siamo già allo scazzamento totale di Alex che mastica amaro parole come "lo sapevo", "ormai prendiamo tutti i gol di cazzo" e via di questo passo. La reazione dei rossi è abbastanza confusa con Alex che decide di portarsi sempre più in avanti per trovare la via del gol in una formazione che pecca in avanti. Un tiro di Rino da lontano, un altro di Giancarlo che prova il suo leggendario sinistro ma sul fondo. I gialli sono senza dubbio in condizione fisica e psicologica ottimale e giocano quasi a memoria tenendo ben presente ognuno le proprie posizioni, non concedono spazi agli avversari e ripartono sempre almeno con tre elementi quando non in quattro. Domenico dice di no a Lorenzo che scaglia una bomba in corsa e poi è Alex che tira dal limite chiamando Walter ad un grande intervento. Un contropiede giallo viene vanificato da Lorenzo che arriva in ritardo sul passaggio-gol di Stefano a porta quasi vuota ma la successiva azione gialla è da manuale con tre passaggi lineari la palla arriva a Lorenzo che, seppur contrastato da Alex e Domenico, riesce a far filtrare sulla sinistra per Dimos che in tutta libertà con un gran tiro a girare mette la palla nell'angolino alto del secondo palo con Giancarlo immobile. 2 a 0 al 16' e gran gol del presidente. Rossi in crisi depressiva da psicoterapia ed in crisi realizzativa visto che lo scambio tra Rino e Alex è di quelli da serie A ma il tiro successivo di Domenico è fiacco e prevedibile e Walter si salva in angolo. Angolo che batte Rino per la testa di Alex che non trova la porta. I gialli giocano sul velluto andando rapidamente in contropiede e Walter manca il terzo gol solo per l'intervento di Giancarlo. Sbaglia il passaggio Domenico a centrocampo ed Alex allarga le braccia in segno quasi di rassegnazione scatenando lo stesso Domenico che lo richiama al gioco: "Alessà, invece di allargà le braccia ogni volta, pensa a giocà pure tu un pò!!" Ovvio che il dittatore si senta punto sul vivo e risponda: " ma chi ti stà a dì niente a te? chi sta a dì niente?" ma è innegabile e palese che il suo gioco non sia dei più brillanti scazzato com'è. Nonostante questo è l'unico che riesca a rendersi pericoloso con una bordata che Walter devia ancora in angolo. Poi è la volta di Lorenzo a scagliare un siluro che Paolo respinge mentre un rasoterra di Stefano fila direttamente sul fondo. Rino prova l'azione veloce con Alex ma il suo diagonale è preda della respinta di Dimos e poi ancora i gialli sono micidiali in ripartenza con Lorenzo che serve Stefano, assist al bacio per Walter che non sbaglia per il 3 a 0 al 35'. Rossi affondati definitivamente? Alex finisce in porta in silenzio polemico e con un muso lungo da funerale di stato ed i rossi arrivano al gol immediatamente dopo con Rino che servito da Domenico, fa partire una saetta che sfiora un avversario e s'infila in porta in maniera imparabile. Siamo al 41' e per i rossi è come una liberazione. Stranamente i gialli si mettono qualche paura addosso, sbagliano a centrocampo e Paolo ha l'occasionissima per andare ad accorciare ma Mimmo gli nega il gol con un intervento straordinario. Alex torna in campo ed i rossi finalmente giocano con rabbia ed orgoglio mettendo i gialli nella loro metà campo costringendoli ad una difesa ad oltranza. Non ci sono più le ripartenze efficaci di prima, solo lanci lunghi per Lorenzo che spesso si rivelano troppo lunghi o troppo prevedibili e Domenico da difensore centrale ringhia sull'attaccante di turno conquistando spesso palla. Rino e Alex hanno la palla buona per andare a segnare ma l'azione, iniziata alla grande, finisce in un nulla di fatto. I rossi insistono ma non riescono a bucare la difesa gialla che ricorre spesso anche alle maniere spicce con rinvii alla carlona per spazzare la propria area. Altra occasionissima per Rino che sempre servito da Alex, arriva al tiro quasi a botta sicura ma Mimmo devia miracolosamente di culo, non in senso letterale ma proprio fisico, in angolo. E' l'ennesimo angolo di una serie infinita guadagnata dai rossi che però non riescono a raccogliere il frutto di tanto lavoro. E poi, come spesso avviene nel calcio, nel momento migliore di una squadra, segna l'altra: difesa dei rossi altissima, Walter schizza via a Paolo per raccogliere un delizioso pallonetto di Dimos e per presentarsi in solitudine davanti a Rino per poi batterlo con un secco rasoterra! Siamo al 68' ed è il 4 a 1 e la doppietta personale per Walter. Il presidente canta canzoni d'amore e sparge profumi e petali di rose per la sua squadra capendo che è il gol che chiude ogni discorso. I rossi accusano il colpo in maniera chiara e anche se la partita continua non ci sono più la volontà e l'orgoglio di prima. I gialli rischiano poco: tiro di Domenico a lato, una botta di Alex respinta da Dimos e poi cercano il quinto gol con due azioni di Lorenzo e Stefano che Giancarlo respinge. Scorrono gli ultimi minuti e la squadra rossa si frantuma definitivamente lasciando Paolo e Domenico in difesa contro tre avversari con Mimmo che cerca ripetutamente il gol personale in una sorta di tiro a segno con tre tiri consecutivi, i primi due sono respinti da Domenico, il terzo fa centro per il 5 a 1 finale all'82' che è anche il minuto di chiusura della partita.
Migliore in campo 
Walter viene nominato migliore in campo della partita in virtù di una prova senza sbavature, preciso e puntuale in difesa, capace di sostenere i suoi compagni a centrocampo e micidiale in attacco con una doppietta decisiva soprattutto nel secondo gol che tagliava definitivamente le gambe agli avversari.
COMPLETO!

Dopopartita
Nello spogliatoio regna il silenzio stampa di Alex il furioso che vede confermate tutte le sue paure e le sue pessimistiche (ma reali) convinzioni sulla tenuta e sulla qualità attuale della squadra. Da parte dei gialli c'è l'ovvia euforia dei vincitori e di coloro che sentono di vivere finalmente un gran momento riuscendo persino a guardare con altri occhi il distacco che ancora li separa dai rossi. Unica nota stonata è Lorenzo che chiede apertamente di tornare ai rossi per incomprensioni tattiche con la sua squadra... ma il presidente fa finta di non sentire. L'unico rosso contento è Giancarlo che ha chiuso la partita senza dover ricorrere all'ambulanza e festeggia quindi il suo ritorno tanto atteso.

Conclusioni
Sulla vittoria non c'è nulla da dire, i gialli di questo periodo sono nettamente superiori ai rossi che da parte loro ci mettono diversi errori sottoporta che non aiutano certo. Squadra gialla ben organizzata in ogni reparto, tutti si sacrificano per gli altri, benissimo la fase difensiva con almeno 4 giocatori sempre schierati, ottime le ripartenze con passaggi veloci e lineari e grande fiducia nei propri mezzi con capacità di recuperare anche nelle difficoltà. Insomma, complimenti a tutti i gialli.
I rossi sono in caduta libera e devono sperare di trovare presto almeno un paracadute per non farsi troppo male. Non mancano le attenuanti: la mancanza di un vero attaccante, il rientro di Giancarlo che, per forza di cose, non poteva essere al 100%, un'età media di gran lunga superiore a quella dei gialli... ma anche diversi errori grossolani, incertezze, poche idee e anche qualche rassegnato di troppo. In classifica i gialli rosicchiano ancora punti portandosi a -18 e continuando nella loro striscia positiva con la quarta vittoria di fila. Dall'inizio di settembre sono cinque contro una le vittorie dei gialli!!! Tra i cannonieri Lorenzo è rimasto a secco ma rimane sempre ampiamente in testa con le sue 74 reti, Alex lo segue con 41 e Stefano con 33. Salgono Mimmo a 19, Walter a 12, Rino a 10 e Dimos a 9.
Alla prossima.

Pagelle
Dimos 9: la sua partita ha rasentato la perfezione. Puntuale in difesa, straordinario in avanti con un gol di fattura superiore e con un assist-gol per Walter di altissimo livello.
Walter 10: migliore in campo.
Stefano 8: è sempre il coniglio della duracell che dura di più di tutti gli altri facendo su e giù come un pendolino, segna, assiste, difende.
Mimmo 8: in difesa è una sicurezza, un blocco di granito unico. In avanti ogni tanto si fa prendere da raptus inspiegabili ma è ampiamente positivo.
Lorenzo 7 e 1/2: il fatto che non abbia segnato non inganni: il suo continuo movimento mette in difficoltà gli avversari che debbono sempre tenerlo d'occhio e raddoppiarlo lasciando liberi altri giocatori. Polemico nel finale. 

Domenico 5 e 1/2: una partenza così così ma poi è andato in crescendo soprattutto nel periodo di massima spinta dei rossi.
Alessandro 5: ha giocato ma non con la sua grinta da leader. il fatto di essere consapevoli della propria attuale inferiorità rispetto agli avversari, non lo autorizza a rassegnarsi già dopo nove minuti di gioco, fatto che non aiuta certamente la squadra a reagire.
Paolo 4: Un periodo no. Corre e tanto ma ci sono errori gratuiti che non gli appartengono, il gol del 4 a 1 è un esempio. 
Rino 5: Ha cercato di lottare, scambiare, tirare ma ha qualche palla sciupata di troppo sottoporta in una partita dove era lui quello con il fiuto del gol migliore.
Giancarlo 6: la sufficienza è più per il rientro tanto atteso che per la prestazione. Del resto, dopo 8 mesi, non è che ci aspettassimo miracoli. Bentornato!!
  

16 commenti:

il presidente ha detto...

prima devo dire che sentire zeman in tv è stato come sentire omero poi la partita del giovedi mi ha dato l'impressione che i gialli in questo periodo sono in gran forma ma penso anche e gia detto telefonicamente ad ale che il periodo positivo per noi durerà. i miei giocatori semplicemente dipingono, incantano, scrivono poesie. mi dispiace per i rossi ma devono aspettare. il mio amico ale è di umore basso ma deve avere pazienza. saluto il rientro di giancarlo e per lorenzo dico solo che è stato un momento così. il presidente crede molto in lui e lo tiene stretto.ciao a tutti.

domenico ha detto...

Il presidente parla di periodo di gran forma e non sbaglia... ma deve anche aggiungere che in questo momento non è solo la forma a dare la superiorità ai gialli così come non lo era quando i superiori eravamo noi. Alex con tutti i suoi mugugni e scazzamenti non ha torto quando dice di sapere come finirà ogni partita. Purtroppo è sotto gli occhi di tutti che noi rossi non abbiamo fatto altro che perdere elementi importanti. L'idea dello scambio Lorenzo-Rino non era di per sè sbagliata ma si basava anche sul fatto di avere Rocco in campo come terminale offensivo. Non è colpa di nessuno che Rocco sia stato assente tutte queste volte ma è innegabile che adesso lo squilibrio in campo per cui abbiamo cambiato si sta riproponendo tale e quale a ruoli inversi. Per carità, non voglio sembrare quello che vuole vincere a tutti i costi il campionato ma sono uno che si vuole divertire e se le partite non sono più equilibrate non c'è neanche divertimento ed i gialli lo sanno bene visto che fino a poco tempo fa era così anche per loro. Il rientro di Rocco è previsto per la prima settimana di novembre, non so se ci darà quell'equilibrio necessario per tornare competitivi ma credo che, in caso negativo, si debba cominciare a pensare a cambiare di nuovo. Possiamo pure continuare a giocare così fino ad arrivare a pari punti (anche i gialli hanno i loro diritti) ma poi per finire in maniera decente e divertente si deve ritrovare un certo equilibrio tra le due squadre.

domenico ha detto...

...in quanto alla mia "discussione" con Alex che è finita nel medesimo istante in cui è finita la partita, dico solo che lui è il nostro punto di riferimento fondamentale e quando lo vedo giocare scazzato gli tirerei una clava in testa. Capisco che non è facile giocare sentendo già la sconfitta e guardando i nostri errori (alcuni grossolani) ma se noi "sentiamo" che tu ti sei "rassegnato" è proprio finita in partenza. Lo so che sei fatto così specie di cannibale e che se in campo invece di me, mio fratello e Rino ci fossero stati Enrico, Piero e Rocco, le tue urla sarebbero arrivate sulla luna. Il resto del mio pensiero sul momento attuale del campionato l'ho già detto nel primo commento. Grazie a Rino per la foto del gigante a cui ho già sottoscritto un pre-contratto come difensore....

Paolo ha detto...

Complimenti ancora ai gialli, giocano bene e poi hanno tutta la partita nelle gambe ,per i rossi un periodaccio , non realizziamo e questo alla lunga si paga . Per la mia prestazione sono d'accordo con Domenico , purtroppo e' un periodo cosi non sempre si puo' essere al meglio . Abbiamo bisogno pero' di Alessandro che sia un leader e ci trascini alla vittoria , lui e' il migliore di tutti noi e solo lui puo' ridarci fiducia in noi stessi .Alla prossima .

roccozoe ha detto...

il mio rientro adesso è più legato ai turni di lavoro che alla caviglia quella va meglio si è cronicizzata anzi l'edema adesso è uguale alla caviglia dx ahahhah peccato per la gara ma senza attaccanti anche se sgangherati come me quest'anno non si vince...mi dispiace ma per meè stato "annus orribilis" peggio di così.....
arrivederci a presto

Alessandro ha detto...

Sulla partita non c'e' nessun commento da fare,anzi propongo a Dimos che quando si e' finito di divertirsi ci faccia uno squillo o un sms,sul discorso di Domenico concordo in pieno e vorrei aggiungere che una volta per rendere un po' equilibrate le partite le formazioni si decidevano in campo,ora no vengono convinti e come i bambini piccoli pretendono di giocare sempre cosi e guai a contrardirli.Per la discussione con Domenico tutto finito pero' vorrei aggiungere e che se non mi incazzo allora la situazione si fa seria,vuoldire che non ho piu' voglia,quindi e' meglio cosi.

walter ha detto...

sono d'accordo con alessandro per cio'che riguarda le formazioni e per il fatto di incazzarsi,in questo modo dimostra di avere ancora voglia di giocare e di credere nella rimonta dei gialli...e' brutto dire io l'avevo detto pero' e' cosi...lo scambio rino-lorenzo e' stata una cacata,in quando rino era utile a noi come lorenzo era utile a i rossi...in questo modo noi abbiamo solo attaccanti e centrocampisti ,i rossi hanno solo difensori(rocco non so ancora dove collocarlo)a tutto cio' va aggiunto giancarlo non al meglio e le sostituzioni dei titolari fatto a cazzo...alle partite equilibrate molti di noi non hanno mai creduto,era dovuto solo ai rossi che non potevano far altro che difendersi,in questo modo le partite finivano col minimo scarto..RINO e' un giallo e tale deve tornare,poi far convivere rocco e lorenzo e' un problema loro,ma almeno avremmo coperti i ruoli in tutti e due le squadre

domenico ha detto...

.. e poi con Lorenzo insieme ad Alex riprenderete a perdere tutte le partite.... per non parlare delle lamentele del presidente!!!

roccozoe ha detto...

certo che di cac....ate walter ne dici ahahahahahahah chissà chi ha segnato più di tutti in questi anni da statistiche di enrico lo collocherereI in difesa secondo te?
o forse un pochettino più avanti che dici, e poi con un attaccante in campo con i rossi non vedo tutto questo squilibrio.
sono d'accordo con domenico , è meglio che vi tenete lorenzo altrimenti rischiate dii prendere vagonate di gol con me lorenzo e alex
ciao a tutti

Stefano ha detto...

Attualmente non credo che tra rossi e gialli ci sia uno squilibrio totale,anzi con il rientro di Rocco sono sicuro che le partite torneranno equilibrate.Basti pensare che Lorenzo è diventato giallo a luglio(così mi pare),e per due mesi abbondanti ci sono state partite equilibrate come non mai e risultati alterni,tanto che tutti eravamo concordi nel ritenere di avere finalmente trovato gli schieramenti giusti.E' innegabile che ora l'ago della bilancia penda dalla nostra parte,ma forse i rossi stanno subendo anche un calo fisiologico più che normale, dopo più di due anni di assoluto dominio e con una trentina di punti di distacco.Basti pensare che nel 2008,quando non ero ancora titolare fisso,i rossi erano sulla carta indubbiamente più deboli e vincevamo quasi sempre,portandoci già a metà campionato in netto vantaggio in classifica.Poi con l'uscita di scena di Antonella e Lucio,e l'ingresso di Alessandro,sappiamo tutti come è andata a finire...Trovare due formazioni che garantiscano un equilibrio assoluto penso sia quasi impossibile,però se occorrerà sarò il primo a proporre il calcio-mercato.Peccato che Enrico non sia qui a Pescara,perchè la sua presenza fissa in rosso risolverebbe tanti problemi...A domani.

Alessandro ha detto...

Riflessioni molto sensate sia di walter che di Stefano,l'unica cosa che non concordo con Stefano e' il fatto che siamo stanchi,questo non lo credo propio il problema e' solo di livello tattico,ci manca la persona fisica in attacco tutto qua,magari c'era Enrico il problema non sarebbe esistito,e sulla riflessione di Walter sono d'accordo anche io,perche si Rocco e' una vera punta ma il fatto che non gioca quasi mai e' solo un problema per noi e penso a malincuore che ormai bisognerebbe considerarlo un arancione per le sue assenze,non si puo sostituirlo con gente che gioca solo in difesa.I gialli dal canto loro non hanno problemi perche in avanti sono ben 3 le persone che possono ricoprire il ruolo di punta,ed inoltre non dimentichiamoci l'eta media che tutti fanno finta di niente,in primis Il presidente che mi sembra il vero dittatore di questo divertimento settimanale.

domenico ha detto...

Riflessione molto sensata è quella di Stefano, un pò meno quella di Walter direi! E' chiaro che ci serve un attaccante e speriamo che Rocco possa giocare con un pò più di continuità. Stanchi? Direi di no, certamente l'età media non è a nostro vantaggio ma, come già ampiamente detto, quando possiamo giocare con un assetto tattico decente le partite sono molto equilibrate. Ricordate le partite vinte (o perse) con un solo gol di scarto? Sono state molte e giocate veramente fino all'ultimo, la maggior parte con Rocco in campo. Purtroppo Enrico non abita qui... altrimenti non risolverebbe solo il problema dell'attaccante ma tanti altri perchè sarebbe un grande aiuto per me per organizzare e sarebbe presente SEMPRE, anche a costo della vita!!!

Enrico ha detto...

Leggendo tutte queste riflessioni, ognuna delle quali rispettabilissima, nasce spontanea la necessità di cambiare qualcosa, soprattutto quando i ruoli in campo non rispecchiano una omogeneità in grado di garantire equità tra i valori in campo e rendere così equilibrate ambedue le formazioni. Però, leggendo chi scenderà oggi in campo, sembra che rispetto a giovedì non cambi nulla. E allora la faccio io una proposta: ritornare all'antico con Rino Giallo e Lorenzo Rosso, almeno quando Rocco non è dei nostri. Proprio come auspica Walter, ma già da oggi. Per carità non voglio assolutamente scaricare Rino, autentico professionista anche con i Rossi, ma con noi non può certo ricoprire il ruolo di attaccante! E mi sembra che neanche con i Gialli lo facesse! Per cui credo che Dimos Walter e Rino indietro con Stefano e Mimmo a spaziare in avanti, possa essere davvero una buona soluzione con lo stesso Mimmo a sfruttare di più la sua vena realizzativa. Lorenzo con i Rossi, in assenza di Rocco, può garantire quel peso in attacco che da 4 partite lamenta un vero protagonista, in aiuto a Domenico Paolo Alex e a sostegno del rientrante Giancarlo al quale auguro di tornare prestissimo al gol. E poi è innegabile che se abitassi sempre a Pescara non risolverei solo il problema dell'attaccante! ... Certo è che che con Domenico avremo messo in piedi un torneo da far invidia pure al Pescheto! E' certo che non potete immaginare quanto mi costi dover star fuori nelle vostre partite! No, non potete immaginarlo! Forse solo Giovanni lo può constatare! E allora fate in modo che il divertimento sia equo in campo con formazioni adeguate e che alla fine di ogni gara il vincitore sia stato davvero il più forte. A Stefano dico che continuo ad allenarmi alla grande... sai non si sa mai se dovessimo arrivare a decidere il campionato proprio alla fine... ma non credo! E allora ai miei mitici Rossi dico di scendere in campo con tutta la grinta possibile con nitriti di indicibile carica, e sono certo che galopperemo alla vittoria! Parola di Cavallo Pazzo! Un abbraccio.

roccozoe ha detto...

ricordo ai più e non solo.....che quest'anno non sono stato fuori per causa mia anzi faccio i salti mortali x esserci e domenico può testimoniare ..che lavorando a 120 km da casa con i turni e avendo subito una grave distorsione di caviglia ho fatto sempre il possibile x esserci.....e poi mi sento rosso a tutti gli effetti visto come sono stato trattato in passato dai gialli...
ciao a presto

walter ha detto...

concordo pienamente con enrico su cio' che ha detto,sono invece completamente in disaccordo con rocco....non e' stato trattato male da i gialli,si e' solo cercato di dividerlo da suo fratello gemello....purtroppo per alessandro anche il fratello lo ha seguito nei rossi....comunque caro rocco ti aspettiamo in campo,cosi siamo sicuri di ribaltare il campionato....torna rocco torna

matrix-biacazzurro ha detto...

per come la vedo io e' una questione dicarattere e di approccio alla partita,voi rossi state soffrendo psicologicamente perche' pensate gia di perdere la partita all'inizio,per questo sandro dovresti pensarci tu ne hai le capacita' hai persone in squadra che seguono le tue indicazioni,quindi fatti sentire.e' un momento no(come l'inter)passera' tutto vedrete.un saluto a tutti indistintamente e forza PESCARA,in fabbrica al lunedi e' uno degli argomenti principali.ciao