lunedì 30 settembre 2013

Schiacciante vittoria gialla senza storia. Rossi inesistenti.

Giovedì 26 settembre
h 19.30 porto turistico

Assente il presidente Dimos, i gialli completano la loro formazione con Salvatore e si apprestano a giocare la trentunesima giornata del campionato con l'intenzione di fermare la rimonta rossa che ha portato gli avversari a -9 punti dalla vetta. Paolo, Mimmo, Salvatore, Lorenzo e Walter sono il quintetto che scende in campo per i gialli capolisti. Domenico, Giancarlo, Rino, Rocco e Alessandro sono invece i cinque titolari della squadra rossa.

La partita ha, sin dall'inizio, un chiarissimo andamento: gialli rapidi, veloci, precisi, ordinati e attenti e rossi sbadati, imprecisi, quasi svogliati, sciuponi e in enorme difficoltà fisica con diversi elementi non al massimo, anzi, neanche al minimo. Per una decina di minuti ci sono le solite schermaglie di inizio partita con i gialli però sempre pericolosi ed i rossi che non riescono neppure ad avvicinarsi alla porta avversaria. Al 10' ci pensa il solito Lorenzo ad arrivare come una saetta dalla destra e a sparare in rete l'1 a 0 del vantaggio giallo facendo già saltare tutto il progetto tattico dei rossi che devono già inseguire. La reazione rossa è tutta in un paio di tiri dalla distanza di Rocco e di Alex entrambi ribattuti dalla difesa gialla, mentre, dall'altra parte, Domenico è costretto a mettere una pezza su Walter liberatosi a poca distanza dalla porta e poi un'altra su Lorenzo sbucato dalla sinistra. Lo stesso Lorenzo però, trova il gol del raddoppio al 20' con una finta su Rino e gran rasoterra bruciante per il 2 a 0. Schemi che saltano per i rossi con Alex che a questo punto, vista la pochezza dei suoi in attacco, comincia a spostare la sua azione in avanti per appoggiare un Rocco che proprio non riesce ad ingranare e viene sovrastato senza pietà da Paolo o Salvatore o Mimmo che rubano puntualmente palla e fanno ripartire la squadra in veloci contropiede con Lorenzo e Walter che vanno a nozze negli spazi ampi concessi dai rossi in caduta libera. Rossi che si salvano in più di una circostanza per il classico pelo con respinte miracolose e recuperi prodigiosi o per errori grossolani dei gialli. La partita è a senso unico, Lorenzo batte rapido un fallo laterale servendo Walter che prende il tempo a Giancarlo con facilità irrisoria e mette la palla sotto l'incrocio con Rocco immobile. 3 a 0 al 28' e si prospetta la goleada. Non possiamo descrivere l'umore di Alex perchè il diretto interessato non è d'accordo su quanto lo si descriva "incazzato" ma tanto tutti lo vedono in campo e pertanto... I rossi hanno un momento di orgoglio cercando di trovare almeno un gol che potrebbe riportare un pò di fiducia ma il muro difensivo dei gialli è impenetrabile e le uniche rare occasioni veramente da gol vengono o sciupate per scarsezza qualitativa o respinte dal portiere di turno che si mostra sempre attentissimo e, nel caso di Walter, anche fortunato visto che un paio di tiri decenti destinati in porta da Rocco, Alex e Rino vengono respinti da Walter girandosi di culo senza neppure vedere la palla.... insomma piove sul bagnato e Lorenzo al 43' fa tris personale e 4 a 0 con un'altra azione veloce che taglia come il burro la retroguardia rossa in netta difficoltà fisica e mentale. Due minuti appena e i rossi vanno nel pallone più assoluto quando l'azione di Lorenzo fa partire Mimmo che scarica in rete con una mazzata in corsa per il 5 a 0 al 45'. Alex e Rocco si lanciano invettive l'uno contro l'altro (ha cominciato Alex ovviamente... avevate indovinato? Ma no!!! ) creando una pessima atmosfera in una partita già abbondantemente persa. Dal canto loro i gialli non stanno certo a rammaricarsi delle liti tra i rossi ed è ancora Mimmo, stavolta servito da Walter, a centrare il bersaglio con un altro dei suoi tiri. Siamo al 53' ed è 6 a 0: primo set chiuso. Ma dato che non stiamo giocando a tennis si prospetta un cappotto di quelli storici per i rossi che non godono neppure di un pizzico di fortuna quando Domenico dalla destra becca in pieno il palo con un gran tiro. Rocco si divora un'occasione in maniera che ha dell'incredibile a due centimetri dalla porta e poi i gialli colpiscono ancora: è Paolo, lasciato completamente solo in area, a trovare la via del gol con un tiro da distanza ravvicinata per il 7 a 0 al 63'. La squadra rossa è allo sbando, i gialli collezionano occasioni su occasioni trovando spazi da tutte le parti entrando in area come se giocassero contro la difesa del pescara... Salvatore, Mimmo, Walter mancano il gol per pochissimo o per qualche miracolo individuale del portiere rosso di turno. Rino salva l'onore e la bandiera al 67' quando con un preciso tiro in diagonale dalla destra riesce finalmente a centrare l'angolo giusto per segnare il 7 a 1. Alex, spesso da solo, prova a trovare il guizzo vincente ma anche lui viene fermato dalla difesa dei gialli che concede poco e niente. Gli ultimi minuti vedono due pali consecutivi di Lorenzo con altrettante bordate dall'interno dell'area e poi c'è il gol di Walter che si libera con una finta di Rino e poi batte Giancarlo per l'8 a 1 all'80'. A fissare definitivamente il risultato ci pensa ancora Mimmo che vince un rimpallo e scarica in rete alle spalle di Alex per il 9 a 1 all'82'. Si continua fino all'86' ma l'unica cosa che i rossi riescono ad evitare è il decimo gol.

Migliore in campo della partita viene eletto Mimmo artefice di una gara perfetta sotto tutti i punti di vista: in difesa dove ha retto con piglio da leader e con sagacia tattica da veterano,  a centrocampo dove ha fatto interdizione e collegamento con le punte, in attacco dove si è sempre fatto trovare pronto a salire in appoggio e riuscendo a segnare una tripletta di tutto rispetto.

Che dire della partita? Dall'articolo si è già capito il diverso approccio alla gara delle due squadre con i gialli perfetti in tutto (forse hanno sbagliato troppo in fase realizzativa.... si poteva finire sul 15-20 a 1...) e rossi da buttare in blocco nella spazzatura. Lenti, molli, affaticati, malconci, imprecisi ed in balia degli avversari dall'inizio alla fine senza mai dare l'impressione di poter dire la loro. Una netta involuzione rispetto alle ultime partite che li avevano visti ben messi in campo e capaci di prestazioni degne dello scudetto che portano sulle casacche. Per la classifica i gialli si riportano a +12 mentre tra i cannonieri Lorenzo raggiunge quota 43, Rocco è sempre al secondo posto con 31 e Walter rafforza il terzo posto con 26 reti.

PAGELLE (media dei voti di Paolo, Alex e Domenico)
Domenico 4: poco o nulla di positivo. 
Giancarlo 4: i postumi da raffreddamento lo hanno lasciato in condizioni precarie.
Rino 4: gli rimane solo il merito del gol bandiera.
Alessandro 4: corre, si innervosisce, si isola. 
Rocco 3: partita da dimenticare al più presto.

Paolo 9: grinta e orgoglio. Baluardo insuperabile. Divora Rocco in un boccone e ritrova il gusto del gol.
Mimmo 10: migliore in campo.
Salvatore 8: sempre positivo: aiuta in difesa, si fa vedere in avanti da vero tuttofare.
Walter 8.5: gioca con facilità e con grande qualità. Gol e parate gli vengono istintive.
Lorenzo 8: a volte si estranea dal gioco per evitare di umiliare gli avversari. 
Alla prox. 


   

4 commenti:

domenico ha detto...

C'è ben poco da dire su questa partita giocata da noi in maniera a dir poco vergognosa. Avevamo delle attenuanti nelle non perfette condizioni fisiche di Rino e Giancarlo e anche di Rocco per non parlare di Alex che ha giocato con una scarpa sfondata, ma se uno scende in campo vuol dire che può giocare e non ci si può lamentare a giochi fatti. La verità è che abbiamo fatto pena, tutti, senza eccezioni. Facciamoci un bel pensiero sopra a tutte le cacate che abbiamo fatto ma soprattutto all'assenza totale di orgoglio che abbiamo mostrato. A giovedì per riscattarci con una partita quantomeno dignitosa.

PAOLO ha detto...

Eccomi a commentare una super partita, dove noi abbiamo dimostrato di essere una squadra vera sino alla fine, cuore e gambe. I rossi erano ridotti maluccio, ma questo non giustifica la troppa lentezza e l'assenza di voglia di giocare dopo appena 15 minuti.Alex, si e' incazzato giustamente, i suoi non hanno messo nulla in campo, pero' dico anche a lui che ci puo' stare un appannamento generale e quindi non deve alterarsi piu ' di tanto a volte ci sta che le cose non vanno.Dei miei compagni che dire unici,immensi e con la grinta giusta,ma sempre attenzione i rossi sono un osso sempre molto duro da affrontare e quindi dobbiamo stare sempre sul pezzo, come dice Semproni.A giovedi' prossimo per una nuova grande sfida e speriamo che invece il Pescara ci faccia un bel regalo stasera magari vincendo per due a zero.

Alessandro ha detto...

Concordo in pieno su due commenti fatti da Domenico e Paolo,ed e' propio da Paolo che alcuni di noi dovrebbero prendere esempio,sempre al massimo della voglia non molla un pallone cosi come Dimos e non dimentichiamoci gli anni che hanno.Ecco perche mi incazzo perche perdere ci sta' ma non in questo modo,non si puo' fare una partita ottima il giovedi prima e poi camminare in quello successivo.Nessuno pretende di fermare Lorenzo perche se e' per anni capocannoniere un motivo c'e' pero'almeno rendergli la partita piu' difficile si,non sopporto vedere gente scartata e camminare per vedere come va a finire, poi si io esagero ma'il clima non lo rovino io se uno dedica quell'ora e mezza per lottare come ripeto fanno in maniera impeccabile sia Paolo che Dimos.Speriamo di chiudere questa parentesi non dico di riaprire il campionato perche' e' un utopia ma vedere un altro spirito di giocare si.A giovedi ciao

rino ha detto...

La testa e le gambe vanno di pari passo e giovedi abbiamo perso prima di cominciare e straperso durante la partita. Non ha senso parlare dei singoli, mi è dispiaciuto solo che dopo pochi minuti c'era già un'atmosfera pesante. Non importa chi ha cominciato, chi ha torto o chi ha ragione. Io mi prendo il mio 20% di colpa, ma dopo quindici minuti non capivo più chi giocava con me e chi contro: vedevo due Walter, tre-quattro Lorenzi, a un certo punto ho visto pure Massimo Salerno e Massimiliano tante erano le allucinazioni!!!! Piuttosto, lunedi sera sono stato a Cesena: che bello stadio, ogni volta andare a vedere la partita là mi fà un'invidia; il goal del Pescara mi ha ricordato le bordate di Lorenzo da posizione impossibile.....quello del Cesena, invece, i goal che prendiamo noi: tutti a guardare...Ciaociao!!