domenica 16 febbraio 2014

Gialli già in fuga dopo quattro giornate. I rossi, pur giocando discretamente, restano a secco di vittorie.

Giovedì 13 febbraio
h 19.30 Prati37

Quarta giornata di campionato. I gialli si presentano privi di Lorenzo ma con Emanuele prontissimo a sostituirlo. Dimos, Paolo, Walter e Giancarlo sono gli altri che completano il quintetto. Obiettivo: dimostrare di non essere Lorenzo-dipendenti e portare a casa un'altra vittoria. I rossi sono ancora in formazione tipo con Domenico, Alessandro, Mimmo, Rino e Rocco ed hanno l'opportunità di agguantare la prima vittoria stagionale sfruttando proprio l'assenza del temibile bomber giallo.

La partita si accende subito con i rossi altissimi a schiacciare gli avversari nella loro tre quarti e la prima clamorosa occasione si presenta al 3' quando Rino fa partire una sventola colpendo in pieno la traversa e cominciando la sua personalissima gara con i pali. Paolo si fa trovare pronto alla chiusura su Rocco e poi Emanuele spezza l'assedio con una cavalcata sulla destra e con un tiro che sibila sul fondo. I rossi continuano a premere, secondo palo di Rino che probabilmente deve tarare di qualche centimetro i suoi piedi. I gialli volano in contropiede, Alex ci mette una pezza in angolo. Batte Emanuele per lo stesso Walter che, godendo di buona libertà, di prima intenzione impatta di destro e spedisce la palla nell'angolino più lontano per il vantaggio giallo. 1 a 0 all'11'. Palla a centro, i rossi perdono palla nella tre quarti avversaria, rilancio di Giancarlo per Emanuele, palla a Walter, rasoiata di sinistro sull'uscita di Domenico e 2 a 0 al 12'. Percentuale tiri-realizzazioni per Walter uguale al 100%. La partita si mette proprio come meglio non si poteva per i gialli che con due reti di vantaggio possono tranquillamente mettere in pratica la loro tattica di difesa ermetica e contropiede veloce sfruttando la maggior rapidità di Emanuele e Walter nei confronti dei difensori rossi. Nonostante tutto però, i rossi non si perdono d'animo anche se qualche "santo" cade dal cielo in occasione del terzo palo stavolta preso da Rocco. La loro spinta è continua e costringe i gialli ad una difesa ad oltranza con interventi decisivi di Paolo, Dimos e Giancarlo che viene "pizzicato" con un braccio leggermente largo in occasione di un tiro di Rocco ma il gioco prosegue. Episodio di estremo fairplay al 23' quando Alex ferma il gioco rinunciando ad approfittare di uno scivolone di Giancarlo che aveva così perso palla in zona pericolosa liberando Alex verso la porta. Applausi sinceri di tutti i gialli verso Alex che permette a Giancarlo di rimettersi in piedi prima di riprendere il gioco. La partita non cambia nel suo andamento con i rossi che attaccano ed i gialli che ripartono con veloci contropiede approfittando degli spazi che i rossi concedono. E in uno di questi contropiede ecco che Emanuele e Walter confezionano l'ennesima azione rapida ed è il primo che spedisce la palla in rete per il 3 a 0 al 37'. la partita sembra segnata per i rossi che ancora con Rino trovano un altro palo e poi è Walter che spazza via. I rossi sono sbilanciatissimi in avanti con Alex, Rocco e Rino che stazionano prettamente nella metà campo avversaria e con il solo Domenico che gioca centrale di difesa. Al 43' Alex riesce a scardinare la porta avversaria andando in rete con un destro preciso e portando il risultato sul 3 a 1 ridando qualche speranza ai rossi. Periodo buono per i rossi che giocano con molta grinta e veemenza schiacciando sempre di più i gialli che da parte loro stringono i denti e resistono non badando troppo per il sottile ricorrendo anche a spazzare alla carlona pur di liberare la propria area ma che oltre a difendersi sfiorano un altro gol con due tiri consecutivi di Walter che Alex respinge in maniera decisiva. Ci pensa Rocco, al 52', a riaprire la gara andando a segnare con un piattone dei suoi, il 2 a 3 che potrebbe veramente cambiare la partita. I rossi ci provano attaccando a testa bassa ma sono i gialli ad avere le più ghiotte occasioni in contropiede con Paolo, tiro a lato da buona posizione, con Walter, respinta di Alex e poi colpiscono ancora con Emanuele che con un forte diagonale dalla destra buca la difesa rossa e supera Alex al 59' per il 4 a 2. Momento di sbandamento per i rossi che subiscono due azioni consecutive dei gialli che sono pericolosi con il tiro di Emanuele respinto da Domenico e poi arrivano al 5 a 2 con una fucilata imprendibile di Dimos che mette la palla sotto l'incrocio più lontano da ottima posizione liberato da un passaggio di Walter. Siamo al 61'. Applausi per la prodezza del presidente. La partita ancora una volta sembra finita ma c'è Rocco che in azione difensiva strappa la palla in mezzo a due avversari, si lancia in contropiede come una furia, scambia con Alex e poi entra in porta con tutta la palla rischiando di sfondarla e lanciando un urlo di frustrazione. Siamo al 64' ed è il 5 a 3. Rossi di nuovo all'attacco nel tentativo di riaprire la gara, Alex tenta il passaggio filtrante in area ma la palla finisce sul braccio di Giancarlo.. l'azione è confusa, Alex si ferma così come Giancarlo per il rigore ma l'azione continua scatenando così le ire di Domenico che chiede a gran voce un rigore che sembra piuttosto evidente.. ma si continua lo stesso a giocare e per poco i gialli non vanno in gol nella stessa azione. La polemica di Domenico non si placa, Giancarlo ammette di essersi fermato perchè pensava al rigore ma la partita prosegue senza che questo rigore sia concesso tra il silenzio degli altri giocatori gialli. Si va dunque avanti, Rocco fa il paratone su Walter liberissimo davanti a lui, ipnotizzandolo e risolvendo una chiarissima occasione gol. Dalla parte opposta, il tiro di Alex verso la porta avversaria viene sfiorato da Mimmo il cui tocco ravvicinato inganna Emanuele e porta il 5 a 4 al 72'!! Il finale si preannuncia incandescente ma ci pensano i rossi ad autospegnersi con un harakiri che gli è solito.. i gialli conquistano un angolo con il solito Walter che va alla battuta in un'area rossa presidiatissima, la palla arriva a Giancarlo che la sfiora appena senza troppe pretese ma la palla carambola sulle gambe di Mimmo che non riesce a fermarla e la mette nell'angolino alla sinistra di un esterefatto Domenico. 73', 6 a 4. Incredibile gollonzo. Mimmo si mangia la faccia per la sfortunata deviazione mentre tutti i rossi vanno nel pallone più assoluto e consentono ai gialli di incrementare ancora il vantaggio un minuto dopo con Paolo che segue perfettamente l'azione rapida di contropiede di Walter che in solitaria arriva a tu per tu con Domenico e poi lascia a Paolo che a porta vuota spinge in rete il gol della sicurezza: 7 a 4 al 74'. Ormai la gara è finita con i gialli che sanno di aver vinto e dopo un palo di Walter, sono i rossi che, nell'ultimo generoso assalto, riescono ad accorciare le distanze con una deviazione di panza-corpo di Mimmo sul forte tiro di Rocco. E' l'81' e la partita si chiude qui.

Migliore in campo della partita è Walter alla sua seconda affermazione in quattro partite a conferma di un periodo straordinario per quanto riguarda forma atletica e determinazione. (Ha cambiato spacciatore dopo che Alex ha fatto fuori il precedente?) Spiana la partita per la sua squadra nei primi minuti e concede la possibilità ai suoi di giocare in contropiede. Mantiene in apprensione continua la difesa avversaria e si concede il lusso di diversi assist.

La vittoria dei gialli non fa una grinza. Maggiore determinazione difensiva, facilità nel lanciarsi negli spazi tra le linee avversarie, eccellente rapporto tra i tiri fatti e i gol oltre al fatto di avere una maggiore precisione nel tiro (quasi sempre nello specchio della porta), maggiore velocità delle due punte rispetto agli avversari, miglior tenuta atletica e concentrazione fino alla fine. Ai rossi resta qualche recriminazione su una fortuna carente e su almeno un rigore non concesso. Non possiamo dire che la loro è una prestazione da buttare visto che hanno comandato il gioco per lunghi tratti, ma restano evidenti molte loro carenze come una condizione fisica precaria, poca corsa, ancor meno rapidità, poca determinazione, scarsa concentrazione (i gol presi da calcio piazzato sono un'abitudine ormai), paura di sbagliare e fragilità psicologica che li fa smettere di giocare prima della fine di ogni partita.

Per la classifica i gialli provano la loro prima fuga portandosi a +9 e lasciando gli avversari a zero vittorie in quattro partite. Tra i cannonieri spicca il sorpasso di Rocco che soffia il primo posto a Lorenzo e si piazza al comando con le sue nove reti. Al secondo posto la coppia gialla Walter-Lorenzo con otto reti.
PAGELLE (media dei voti espressi da Domenico e Paolo)
Dimos 8: gioca in tranquillità assoluta, presidia la difesa, spazza senza paura e si concede un gol di rara bellezza. 
Paolo 8: anima della squadra, mantiene alta la concentrazione di tutti fino alla fine, si fa vedere in avanti con assiduità e segna il gol della sicurezza.
Giancarlo 7: buona partita al centro della difesa, fa il suo dovere fino in fondo e in qualche sortita diventa pericoloso.
Walter 10: migliore in campo.
Emanuele 9: spalla ideale per Walter, va via agli avversari con estrema facilità, assist e gol che non fanno rimpiangere Lorenzo.

Domenico 6: tre gol presi negli angoli più lontani + un autogol nonostante una buona prestazione da "portiere". In campo la sua prova non è delle migliori.
Alessandro 7: fatica nel cercare di risollevare una squadra che dimostra dei limiti evidenti. Un gesto di fairplay da standing ovation.
Rino 6,5: inizia combattendo contro i pali e nel finale è l'unico che lotta in difesa.
Mimmo 6: sulla fascia spinge ma lascia troppo spazio per gli avversari che spesso da quella parte vanno via troppo liberamente. 
Rocco 8: periodo buono per lui che gioca con generosità, segna, rincorre gli avversari e para quando è in porta. Gli errori sono diversi ma fanno parte del pacchetto.

Alla prossima  
       

6 commenti:

domenico ha detto...

Partita giocata discretamente, assolutamente privi di quel pizzico di buona sorte che aiuta (i pali presi lo dimostrano) ma giocata anche con tutti i soliti limiti che ci caratterizzano. Walter ed Emanuele o Lorenzo sono troppo rapidi per noi e lo spazio che lasciamo giocando così alti è veramente da suicidio. Inoltre le disattenzioni sono veramente tante e riusciamo a prendere gol da calcio d'angolo e autogol incredibili in ogni partita a dimostrazione di poca concentrazione e ancor meno attenzione. Nei momenti cruciali la paura di sbagliare e la poca concentrazione ci fanno puntualmente fare qualche cazzata che puntualmente ci fa smettere di giocare alzando le mani in segno di resa. La partita scorsa fu dopo il suicidio di Rino con palla passata a Walter, stavolta l'autogol di Mimmo. In entrambi i casi il gol successivo per i gialli (quello della sicurezza) è arrivato nel giro di uno-due minuti con la nostra squadra praticamente già negli spogliatoi.
Ripeto, non è stata una partita giocata malissimo ma le occasioni concesse sono state veramente tante e i sette gol che abbiamo preso nascondono le moltissime "parate" mie, di Alex, di Rino e di Rocco. Alex ad inizio campionato voleva con noi anche Walter per darci una alternativa di velocità e devo dire che non aveva torto.. proseguiamo comunque il campionato cercando di migliorarci ma teniamo tutti presente che se le cose continuano in questo senso dobbiamo fare una sessione di mercato riparatore altrimenti tra qualche mese i gialli saranno già a distanze siderali con il campionato che perde di interesse. Sul rigore per fallo di mano di Giancarlo non discuto la volontarietà o meno dico solo che ha fermato una palla in piena area su una nostra azione pericolosa. Era rigore e stop. la prossima volta lo urlo con un megafono.

rino ha detto...

Confermo e sottoscrivo. Non abbiamo giocato male, anzi. però on possiamo tenere la concentrazione nel 100% della partita e appena molliamo, prenidmao goal, c'è poco da fare. Può essere che l'anagrafe sia aprendo la forbice tra di noi, però Dimos e Paolo sono più vecchietti di noi e, chiudendosi a riccio, direi a istrice, riescono a sfrutatre le frecce per noi imprendibili del loro attacco. E' vero pure che per noi fare un triangolo è dura, sicuro per la pressione che ci mettono i gialli, ma anche perchè...non ci si riesce!!! Rocco, che è pure il nostro bomber, non è un contropiedista, non ha il fisico per lo scambio breve e, contro una difesa schierata a un metro dalla porta, è dura. Noi siamo una coperta corta, se pressiamo alti, ci infilano; se stiamo dietro, non sappiamo difendere in maniera feroce. Io penso che sia importante giocare la palla, e per giocarla bisogna conquistarla il più possibile e poi avere la capacità di tenerla un pò di più per scambiarla. Magari Rocco sulla fascia, senza i compiti di boa che spesso non riesce a fare, potrebbe essere un'opzione e a turno Mimmo, io o Alex a fare il "finto nueve". Ma tanto, con qualsiasi tattica, i gialli si chiudono e ripartono.....e beccano gli angolini, sempre. PS sul rigore: era chiaramente netto, forse meno netto di uno precedente, ci siamo fermati, ma...diciamo che i...colpevoli hanno fatto tutti finta di niente. Eravamo in due contro uno, ero sicuro che passandola ad Alex avremmo segnato, invece in qualche maniera la palla non è entrata neanche allora. La sfiga non c'entra, ma non è che la fortuna ci dia un mano. Su Walter, è da un anno che lo dico. Tra la'ltro, adesso che ha un pusher nuovo, è inarrestabile!!

PAOLO ha detto...

Grandissima prestazione ancora una volta dei gialli che dimostrano di non essere dipendenti da Lorenzo, certo ad inizio partita ho parlato con tutti facendo capire che era una partita molto difficile perché' i rossi sono sempre imprevedibili e se la fortuna gira un po' e beccano la porta già al primo tiro di Rino non so come sarebbe andata. Comunque la partita e' stata molto bella la nostra forza sta nel gruppo che sa soffrire nei momenti difficili che abbiamo in ogni partita con un calo dell'attenzione , il nostro vantaggio di tre reti iniziali ci ha permesso di respirare e tornare a colpire . Walter super realizzatore , Giancarlo lo vedo molto sereno e tranquillo e nel ruolo centrale e' ottimo , Dimos grandissimo combattente e che goal, Emanuele veramente cresciuto corre e recupera ha fatto ciò che gli ho chiesto per tutta la partita, io ho fatto la mia parte come sempre cercando poi di colpire sul finale come già successo nella precedente partita. Comunque penso che il campionato sia molto lungo ancora è i rossi sono certo si riprenderanno , non credo molto alla facilità nostra di portare a casa vittorie facili , analizzando tutte le partite i rossi sono stati molte volte penalizzati dalla sorte avversa , quindi noi gialli restiamo con i piedi per terra e giochiamo partita su partita stando sempre sul pezzo. Lascio una nota per il Pescara veramente poca cosa di questo passo sarà dura arrivare a fine campionato e noi sugli spalti soffriamo. A giovedì prossimo.

rocco sebastiani ha detto...

Condivido quello che ho letto abbiammo dei cali di tensione frequenti e preoccupanti a cui dobbiamo porre rimedio.il mio ruolo ideale e' come laterale con libertà di spaziare senza ruolo al centro sono imbrigliato in un imbuto..ricordo a Rino che io sono molto efficace come contropiedista come ho fatto in moltissime occasioni solo che i.gialli non c'è lo permettono. Il mio primo posto come capocannoniere durerà pochissimo visto che la prossima volta nn gioco ma gioca Lorenzo ahahahah

Alessandro ha detto...

Perfetta sia la cronaca che i commenti di Domenico e Rino, altro non c'è da aggiungere, siamo troppo molli e il divario fisico è piu che evidentemente. Sul nuovo ruolo di Rocco, forse non si rende conto con chi gioca? Chi giocherebbe centrale sentiamo? E poi sai che in quel ruolo si difende pure? Non è questione di ruolo, e che siamo potenzialmente piu deboli e l impegno sempre massimo di tutti, non è sufficente per ora. Speriamo che il vento giri, a giovedì ciao

Anonimo ha detto...

giovedi si vince!!! anonimo rosso