mercoledì 28 ottobre 2015

VITTORIA GIALLA IN GOLEADA: un super Lorenzo passeggia su una squadra rossa rimaneggiata.

Giovedì 22 ottobre
h 19.30 Prati37

La trentaquattresima giornata del campionato si presenta con la squadra rossa che denuncia ancora l'assenza di Alessandro a cui si aggiunge anche quella di Walter. In loro vece ecco tornare in campo Emiliano e Danilo in arte Skoglund. Tra i gialli l'assenza di Salvatore viene compensata dal solito Lorenzo sempre pronto a scendere in campo.

Le formazioni dunque sono: Dimos, Paolo, Giancarlo, Rocco e Lorenzo per i gialli e Domenico, Rino, Mimmo, Emiliano e Danilo per i rossi.
A bordo campo siede Alessandro venuto a vedere la sua squadra (con poca fiducia nel risultato..).

La partita inizia con un Lorenzo scattante e veloce come e più di sempre e per i rossi il calvario inizia subito con Domenico che deve respingere prima una sua cannonata dalla destra e poi un missile di Rocco servito alla perfezione da Lorenzo. I rossi rispondono con una bomba di Emiliano che becca in piena faccia Paolo con il gioco che viene fermato per un minuto per permettere allo stesso di ristabilirsi. Si arriva in fretta al 6' quando un'azione travolgente del duo d'attacco giallo trova impreparata la difesa rossa e Lorenzo può andare alla conclusione ravvicinata palo-rete per l'1 a 0 con qualche protesta dei rossi che hanno visto la palla uscire fuori e non entrare in rete ma inutilmente perchè la rete viene convalidata. I rossi provano a reagire immediatamente con un bel lancio di Rino per Emiliano che si gira da grande attaccante e fionda una mazzata impressionante che si schianta sulla traversa!!! Azione successiva di Lorenzo che salta due avversari come birilli e va a concludere con un rasoterra angolatissimo sull'uscita disperata di Domenico per il 2 a 0 all'8'. Non si può certo dire che i rossi siano fortunati visto che Mimmo dal limite dell'area va a scheggiare il palo alla sinistra di Paolo... e sono i gialli che mettono già il risultato in cassaforte ancora con Lorenzo all'11' in contropiede rapidissimo e grande diagonale che finisce sulla traversa sbatte sulla mano di Domenico e finisce in rete per il 3 a 0. Ad onore dei rossi si deve dire che provano e riprovano a riaprire la partita ma la squadra dei gialli può sfoggiare la sua tattica preferita: difesa ferrea e contropiede affidato a Lorenzo. Le occasioni per i rossi si riducono a qualche tiro da lontano e a qualche angolo ma sono i gialli a schiacciare sull'accelleratore ancora con Lorenzo che raccoglie una corta ribattuta di Emiliano sul tiro di Rocco e mette in rete da due passi. 4 a 0 al 24' e tanti saluti ai rossi. La partita rischia di diventare poco credibile con Lorenzo che sfoggia una condizione ed una qualità da Serie A contro la modestissima accozzaglia rossa che al 32' subisce il 5 a 0 opera stavolta di Giancarlo con un preciso sinistro in corsa. Un minuto dopo ecco che finalmente la rete della bandiera viene segnata in maniera quasi inaspettata da Danilo-Skoglund che devia in rete di tacco un rasoterra scagliato da Mimmo. 5 a 1 al 33'. I rossi hanno un sussulto di orgoglio, spingono per cercare di accorciare il distacco approfittando della "pausa Lorenzo" in porta per il suo turno ma la difesa gialla è impenetrabile con una grande prova del trio Dimos, Paolo, Giancarlo con l'aiuto generoso di Rocco. E quando i rossi riescono a passare c'è Lorenzo che respinge due missili: uno di Mimmo ed uno di Emiliano. Che non sia serata speciale per i rossi lo si vede poco dopo quando in azione di contropiede due contro uno, Mimmo ed Emiliano si fanno rimontare dai gialli che evitano un gol quasi fatto. Rocco cerca un gran gol al volo su lancio lungo di Paolo trovando l'opposizione del palo ma si rifà immediatamente dopo al 42' con un tiro centrale ma che Domenico non riesce a deviare in maniera efficace. Palla in rete e 6 a 1 per i gialli. La partita prosegue con i gialli tranquilli in difesa a rintuzzare qualche tentativo dalla distanza di Rino, Domenico ed Emiliano per poi scatenarsi in contropiedi brucianti con il solito Lorenzo che in qualità di assist-man serve a Rocco la palla del 7 a 1 che il bomber non sbaglia. E' il 50' e per i rossi è notte fonda. Alcuni di loro vorrebbero già andare negli spogliatoi mentre altri litigano in campo per futili motivi dandosi reciprocamente colpe che in realtà sono di tutti. I gialli vanno a nozze e Lorenzo trova spazi sconfinati dove lanciarsi a tutta velocità lasciando per strada tutti gli altri (compreso i suoi compagni) e andando a segnare l'8 a 1 al 56'. Nonostante il divario e la poca collaborazione tra di loro, i rossi ci provano ancora con Emiliano che veramente si danna l'anima per segnare ma stasera non c'è nulla da fare. Nel frattempo Dimos cerca gloria in attacco e, nel tentativo di raggiungere un pallone servitogli da Giancarlo e deviato provvidenzialmente da Rino, si stira e deve correre a finire la partita in porta. Con il presidente, notoriamente poco propenso alle "parate", in porta,  i rossi cercano almeno di alleggerire il disavanzo arrivando al tiro da lontano ma con scarsi risultati e quando finalmente hanno una doppia occasione da dentro l'area, Emiliano riesce incredibilmente a sparare per tutte e due le volte addosso a Dimos che respinge entrambi i tentativi salvando la sua porta da vero portiere!!! La partita si avvia alla conclusione ma Lorenzo deve ancora mettere la sua firma personale sulla partita prima con il suo sesto gol al 72' per il 9 a 1 e poi con l'assist al bacio per Paolo che appoggia comodamente in rete il gol della doppia cifra: 10 a 1 al 79' e tutti a casa.
  
Migliore in campo della partita viene nominato ancora una volta Lorenzo che mostra anche stavolta di essere al di sopra di tutti sia per qualità che per forma atletica risultando devastante e decisivo in ogni occasione. Sei reti, una serie di assist, recuperi prodigiosi  e qualche "parata" lo rendono assoluto padrone del campo.

Partita senza storia sin dalle prime battute. La presenza del Lorenzo attuale garantisce una superiorità netta alla squadra che lo schiera, inoltre, da non sottovalutare, che i gialli lo sfruttano al meglio giocando tutto sulla loro forte difesa e sul rilancio lungo proprio per Lorenzo. Dimos, Paolo e Giancarlo hanno blindato la difesa con grande grinta e concentrazione mentre un generosissimo Rocco si è messo a disposizione della squadra.
I rossi hanno avuto qualche sprazzo di orgoglio e di gioco ma nel complesso sono naufragati sotto i colpi avversari... a loro parziale attenuante le assenze pesanti di Alessandro e Walter.
In classifica i gialli si riportano a -24 tenendo ancora accesa la fiammella del campionato con la matematica che ancora non chiude loro un possibile recupero. Tra i cannonieri Rocco ancora leader e con la doppietta di oggi raggiunge i 40 gol; al secondo posto sempre Mimmo con 36 mentre al terzo posto irrompe Lorenzo che con i suoi sei gol di oggi arriva a 29 reti scavalcando Alessandro fermo a 28.
PAGELLE
Dimos 8: il presidente si esalta nello stretto e chiude tutti gli spazi con la consueta grinta. Il suo infortunio lo costringe in porta dove non sfigura affatto, anzi!!
Paolo 8: attento, concentrato, marcatore asfissiante dall'inizio alla fine dove si concede anche una sgroppata con gol.
Giancarlo 8: ottima prestazione da centrale di difesa, dà sempre una mano a tutti i compagni e si prende anche il merito di un bel gol.
Lorenzo 10: migliore in campo.
Rocco 8.5: generoso, fa spesso da spalla a Lorenzo ma poi si erge a protagonista spesso e volentieri con una doppietta e tanti recuperi in difesa.

Domenico 5: dopo i primi minuti appare già rassegnato a quello che accade in campo. Qualche intervento decisivo a limitare i danni. 
Rino 5.5: naufraga anche lui nella debacle dei rossi nonostante l'impegno non manchi.
Mimmo 5.5: cerca di prendere in mano la squadra ma non ce la fa.  
Danilo 5: ha l'unico merito di segnare almeno il gol della bandiera.
Emiliano 5: ci prova in diverse occasioni, sfortunato in alcune circostanze, impreciso in molte altre.
Alla prox.
       

3 commenti:

domenico ha detto...

E' inutile girarci attorno: con due assenze importanti come Alex e Walter non potevamo nemmeno sperare di potercela giocare contro i gialli di stasera. In questo momento Lorenzo è una spanna (forse due o anche tre) sopra tutti e fa quello che gli pare in campo. Ha recuperato una forma invidiabile e ci sovrasta in maniera imbarazzante anche perchè nessuno vuole fargli fallo dopo quello che è accaduto... Aggiungiamo che noi rossi non abbiamo la mentalità di chiuderci per tutta la partita in difesa ed ecco che i dieci gol presi possono essere considerati persino pochi. Ma è Lorenzo il problema del momento: la sua qualità è troppo distante dalla nostra e ogni partita con lui in campo si trasforma in un tiro a segno.. C'è poco da divertirsi sia con lui che contro di lui... la settimana scorsa i gialli non hanno subìto una goleada ma sono stati costretti a stare nella loro area e presi a pallonate per gran parte della gara.. noi siamo meno difensivisti e infatti Lorenzo ci ha fucilato sin dall'inizio andando a nozze negli spazi. E' un problema che dovremo valutare e risolvere per la prossima stagione per tornare a divertirci con partite equilibrate.

paolo ha detto...

Grandissima partita dei mitici gialli che si sono dimostrati ancora attivissimi per un recupero che avrebbe del fantasmagorico.
Certo con un Lorenzo cosi ci sara' da divertirsi, i rossi dal canto loro mancavano di una buona meta' della squadra titolare e questo ha penalizzato e non poco.
Adesso ci aspettano ancora solo vittorie se vogliamo sperare nel recupero, vedremo.
Intanto ottimo Pescara vittorioso sia fuori casa che in casa ed ora aspettiamo sabato il crotone capolista.
Un plauso grandissimo ad Enrico con il quale abbiamo condiviso giorni meravigliosi, ancora grazie per la sua amicizia ed immensa ospitalita'.

Alessandro ha detto...

Sconfitta pesantissima sopratutto nel risultato, io personalmente sul 6a1 sono andato via troppo evidente la differenza. Sulla questione che pone Domenico sono perfettamente daccordo, Lorenzo e l'ago della bilancia sia che vada con i gialli che con i rossi, e il problema del poco equilibrio delle squadre ci sara sempre e alla lunga il divertimento sara sempre meno. Io penso che il prossimo anno bisogna sedersi e discutere perche lo scopo di queste partite era il sano divertimento, se poi vogliamo pensare solo al risultato allora l'atteggiamento dev'essere ben diverso i contrasti vanno fatti la voglia di prendere la palla dev'essere superiore e la cattiveria agonostica dev'essere nettemente prevalente, riflettiamo tutti