sabato 22 ottobre 2016

I GIALLI ANNULLANO IL PRIMO "MATCH POINT" CON UNA GRANDE VITTORIA. Rossi sottotono.

Giovedì 20 ottobre 2016
h 19.30 calcetto marina

La trentacinquesima giornata di campionato coincide con il compleanno di Enrico che chiede a gran voce ai suoi compagni rossi di regalargli il decimo scudetto sin da questa partita.
Le formazioni però vedono due importanti assenze tra i gialli: Dimos e Giancarlo infatti non possono essere della partita per motivi di salute il primo e per lavoro il secondo. In loro vece ecco in campo Emanuele e Tommaso prontissimi e scalpitanti.
Paolo, Salvatore, Mimmo, Emanuele e Tommaso in campo per i gialli, dunque.
Tra i rossi invece, tutti presenti: Domenico, Alessandro, Rino, Walter e Mathew.

La partita
Terreno bagnato e scivoloso e palla quasi incontrollabile sono le caratteristiche della partita di oggi con le due squadre che si affrontano in questi primi minuti con qualche titubanza... quasi con timidezza e paura. Le rispettive difese hanno vita facile di fronte ad attacchi non propriamente irresistibili. I gialli sfoggiano sulle fasce due uomini di peso come Emanuele e Mimmo (e non parliamo di panze.. almeno non solo) che controllano agevolmente le avanzate di Rino e Walter che appaiono meno intraprendenti del solito. Salvatore piazzato al centro della difesa fa ottima guardia su Mathew mentre Tommaso svaria in attacco seguito da Alex. La partita scivola via in una prima mezzora senza troppi scossoni nè clamorose occasioni ad eccezione di un gran diagonale di sinistro di Walter che incoccia in un palo pieno che fa drizzare i capelli ai gialli e fa lanciare qualche bestemmione ai rossi. 
Tutto sommato la partita è anche piacevole con buone trame dei rossi che, come al loro solito, tendono ad avere in mano il pallino del gioco e con l'ottima risposta dei gialli che si mostrano attenti e concentrati al punto giusto. I rossi provano a riproporre la felice tattica della settimana scorsa con Alex al centro dell'attacco ma si vede subito che stavolta non è così semplice contro una squadra assai più compatta e corta di quella di una settimana fa e le occasioni si contano con il contagocce. Qualche tiro di Alex e di Mathew, un tentativo di Rino dalla distanza e una buona palla di Alex per Domenico in area sciupata da quest'ultimo per la troppa fretta di concludere. Dall'altra parte si registrano un paio di conclusioni sbilenche di Emanuele che fa tutto bene fino al tiro finale puntualmente fuori bersaglio e di Tommaso che appare in buona serata mantenendo palla e facendo salire ora Mimmo e ora Emanuele. In questa condizione di sostanziale equilibrio, sono i gialli a trovare per primi il bandolo della matassa con un lungo rilancio in avanti che diventa un bel lancio per Mimmo lasciato solo al limite dell'area rossa. Controllo e gran diagonale che sbatte su Walter e poi finisce in rete per l'1 a 0 al 34' per la gioia dei gialli e per la rabbia di Alex che comincia a recitare le sue litanie. I rossi fatalmente perdono posizioni e distanze tra i reparti facendo così il gioco di una squadra gialla corta e compatta e votata alla difesa e al contropiede. Il raddoppio di Tommaso con un bolide di sinistro al 40' è il disegno esatto della situazione sopra descritta: contropiede in superiorità numerica e 2 a 0 impacchettato.
I rossi provano una reazione di forza con Alex che, incazzato nero, si batte come un dannato contro una difesa gialla che si difende con quattro persone in area. Il rimpallo che favorisce Walter non viene sfruttato dallo stesso che spara a lato da ottima posizione. Ci prova anche Domenico con un tiro dal limite che finisce sul fondo. Ma gli spazi lasciati dai rossi sono veramente ampi ed invitanti, la discesa di Emanuele con palla per Tommaso mette l'attaccante in grado di far valere ancora una volta il suo sinistro e per Mathew significa raccogliere ancora la palla in rete: 3 a 0 al 47'. 
Adesso i gialli giocano con scioltezza e con estrema tranquillità con ripartenze brucianti e ottime trame di passaggi. Occasione per Paolo su assist di Mimmo con gran intervento di Domenico a respingere. Anche Mimmo al tiro rimpallato da Rino e poi è Salvatore che compie un'incursione in avanti con tiro alle stelle. Al 53' la rabbia di Alex si trasforma in uno scatto repentino in area avversaria con secco dribbling a superare Salvatore e gran rasoterra di sinistro a mettere la palla tra le gambe di Emanuele e quindi in rete per il 3 a 1 del possibile ritorno in partita dei rossi. Rossi che mostrano qualche briciola di orgoglio in un estremo tentativo di riaprire la partita.. il palo pieno preso ancora da Walter ed un'occasionissima buttata alle ortiche dal mago però, fanno capire che probabilmente non è la serata giusta. Al 60', infatti, ci pensa Emanuele a sfuggire a Domenico in zona centrale e a presentarsi a tu per tu con Alex in area rossa: gran destro e palla nel sacco per il 4 a 1 che mette la pietra tombale sulla partita. 
I rossi perdono convinzione e posizioni, Mimmo scarica una mazzata che prima Mathew e poi Domenico deviano sul palo ad evitare un altro gol. Poi tocca a Walter respingere una conclusione di Tommaso che si ripete dopo qualche minuto e stavolta è Rino a immolarsi. Gialli più spregiudicati e arrembanti che sentono di poter dilagare, i rossi sbandano a più riprese per poi di colpo trovare una bella azione con Walter e Alex che Salvatore interrompe con un fallo in piena area.. rigore netto e assegnato senza nessuna protesta. Sul dischetto, come la scorsa settimana, si presenta Alex (con la distanza giusta dalla porta stavolta) contro Emanuele che intuisce il tiro del rosso e lo respinge lasciando il risultato invariato. 
La gara si avvia a conclusione ma le emozioni non sono ancora finite.. una palla flipper in piena area gialla favorisce Rino che con un inserimento perfetto deve solo appoggiare in rete ma che invece spara un missile da mezzo metro a porta vuota colpendo il palo esterno e la palla fila via incredibilmente sul fondo chiudendo di fatto ogni velleità di rimonta e rendendo idrofobo Alex. I gialli provano allora a rendere più rotondo il risultato con un'altra azione di Emanuele che spara sul fondo dopo una serie di dribbling e con Mimmo che chiama Domenico alla respinta difficile. L'idrofobia di Alex si manifesta nel tiro da centrocampo (da esaurito psichico) in direzione Saturno e subito dopo in un calcio d'angolo conquistato da Walter e battuto dallo stesso Alex con un tiro-bomba senza senso destinato alla costellazione dello scorpione. 
La parola fine alla partita allora la mette Paolo a coronamento di una bella azione di contropiede con un rasoterra che beffa Rino e sigilla il risultato sul 5 a 1 all'80'.

Migliore in campo della partita viene nominato Paolo alla sua prima affermazione stagionale e a coronamento di una grande partita giocata con grinta, convinzione e grande sacrificio a favore della squadra. Attento e super concentrato in difesa, non si limita alla fase difensiva ma si fa apprezzare anche in quella offensiva concludendo la gara con il suo quinto gol stagionale.
MASTINO

Vittoria netta e meritata dalla squadra che ha giocato più "da squadra". Corti e compatti, i gialli hanno saputo attendere il momento propizio per colpire e per poi mettere la partita sui binari a loro più congeniali. Ottimi i due inserimenti di Emanuele e Tommaso che hanno dato fisicità e peso alla squadra che ha avuto in Paolo e Salvatore due baluardi insormontabili ed un Mimmo che ha giocato a tutto campo libero finalmente da compiti di marcatura.
Rossi sottotono, poco convinti già in partenza, forse appagati dall'essere tanto vicini alla meta con tante partite ancora a disposizione, non hanno mostrato la stessa determinazione e cattiveria che li ha portati ad un vantaggio così cospicuo. Dopo un inizio tutto sommato accettabile, si sono persi man mano che il punteggio diventava più pesante, perdendo distanze e posizioni e rendendo la vita semplice agli avversari.
In classifica il vantaggio dei rossi scende a +27 punti a dieci partite dalla fine e la matematica consente ancora ai gialli di sperare in un miracolo.
Tra i cannonieri la lotta è veramente interessante con Mimmo che consolida il suo primo posto arrivando a quota 27 sempre seguito da Mathew raggiunto a quota 25 da Alex. Al quarto posto Lorenzo a 22.
PAGELLE
Paolo 10: migliore in campo.
Salvatore 8.5: si piazza al centro della difesa e chiude tutto a tutti.
Mimmo 8.5: libero da compiti di marcatura si dedica con profitto a giocare a tutto campo.
Emanuele 9: si fa apprezzare per il suo gioco sempre al servizio della squadra. Attento e disciplinato.
Tommaso 8.5: torna finalmente alla vittoria e ci torna da assoluto protagonista con due reti e una partita da incorniciare.

Domenico 5: poca convinzione, attende troppo gli avversari e commette un errore ingenuo sul quarto gol dei gialli.
Alessandro 5: si batte con grande tenacia lottando come un leone.. poi rovina tutto con un finale da TSO.
Rino 5: si divora un'occasione clamorosa ed è lo specchio della partita poco convinta dei rossi.
Walter 6: gioca meglio da difensore che da attaccante dove non trova gli spazi adeguati.
Mathew 5: sullo stesso livello dei suoi compagni, non trova spazi e quelli che trova li sciupa banalmente.
alla prossima.





4 commenti:

domenico ha detto...

Braccino corto? Zero convinzione? Determinazione sotto i piedi? Probabilmente un pò di tutto. E' certo che trovarci a dieci giornate dal termine con un vantaggio simile ci rende meno concentrati del solito.. insomma un calo ci può stare dopo un'annata passata in testa dall'inizio alla fine.. poi a noi piace giocare e non siamo in grado di chiuderci in difesa ad aspettare che gli altri facciano il loro gioco e in certe giornate andiamo inevitabilmente incontro a delle figuracce. La verità di questa partita è che i gialli l'hanno interpretata meglio di noi in tutto e per tutto: più attenti, più vogliosi, più concentrati. Hanno vinto sui contrasti, sugli anticipi ed erano sempre primi sulla palla. Vittoria più che meritata. Al loro indubbio merito si aggiungono i nostri demeriti nel prendere gol in maniera abbastanza semplice rendendo la loro media tiri/gol veramente altissima oltre che a divorarci qualche gol di troppo ma è il bello/brutto del calcio e quando vedo un Rino "alla Gianfranco" che si divora quel gol già fatto mi viene da ridere perchè ne ha fatti molti e molto più complicati e si capisce che la nostra è stata una serata no. Un applauso ad Emanuele ed a Tommaso che, oltre ad averci permesso di giocare, hanno fatto entrambi una partita da urlo con gol e grandi prestazioni.
Un abbraccio finale al mio amico Alex di cui comprendo la rabbia (un pò meno le reazioni anche se di sfogo...) perchè sin dall'inizio ha sentito che la nostra squadra non era quella solita con poca grinta ed ancor meno concentrazione.. questo per lui è il massimo dell'odio e ci avrebbe sicuramente messo al muro tutti e quattro.
La nostra risposta non può essere che una soltanto: il decimo scudetto. Magari già dalla prossima partita. Anzi.. senza magari.

paolo ha detto...

Grazie a tutti per il migliore in campo è vero come dice mio fratello abbiamo giocato una grande prestazione . Rossi meno decisi e meno concentrati del solito. Certo abbiamo rinviato almeno i festeggiamenti, non sarà facile rinviarla ancora la prossima partita ma una cosa è certa noi ci proveremo ancora. Alla prossima e forza Pescara speriamo riportino 3 punti. A giovedì.

Alessandro ha detto...

Partita da dimenticare al più presto,giocata senza la giusta concentrazione e grinta.Davvero una bruttissima partita,giocata giusto per riempire una serata senza senso.La sconfitta ci sta non è che siamo imbattibili ma perdere senza sudare è difficile da digerire. In tutte queste partite una cosa mi è molto chiara che la difesa gialla è sicuramente più forte della nostra,ma prendere 5 gol su sette tiri nello specchio è il massimo,una prima reazione me l'aspetto proprio dalla difesa gia da giovedì,speriamo bene.

rino ha detto...

Da giocatore rosso e tifoso del Pescara non mi sembra cambi molto la filosofia calcistica: divertimento in campo, giocate sempre belle tecnicamente (anche giovedi scorso su un campo traditore abbiamo trovato delle triangolazioni di prima davvero belle), ma appena l'avversario inizia a prendere le misure, noi non siamo capaci di cambiare pelle. E sono dolori. I gialli giovedi erano fisicamente più forti, ma noi abbiamo perso con la testa prima ancora che tecnicamente o tatticamente: Ognuno di noi ha dato il peggio di sè nell'ultima mezzora di gioco, io per primo e Alex per ultimo. Sconfitta giusta e vittoria gialla strameritata. A Udine ho vissuto la stessa situazione, ahimè...Ma io al contrario di 3/4 delle persone continuo a dire che giocando così ce la possiamo fare, a patto di non perdere la convinzione in quello che si fà. Non bisogna stare a sentire le chiacchiere a destra e manca, le carenze ci sono, ma ci sta chi è messo peggio. Noi dobbiamo competere con 3-4 squadre, non di più. Vedendo lo stadio di Udine, ragazzi, mi sono quasi emozionato. Il video rende solo in parte l'idea di che spettacolo sia vedersi una partita là...quasi quasi perdi ed esci contento AHAHAHAH.... Giovedi prossimo assente perchè parto per Palermo (aereo alle 8 a Roma) e devo preparare diapositive e borsone. Spero che i rossi ottengano quello che sappiamo o che comunque si giochi con un pò di convinzione in più. Sul goal sbagliato, mi sono messo a ridere...Ne ho sbagliati a migliaia, ovviamente, ma uno così mai e semplicemente non ha senso. Può darsi che mi sia scivolato il piede, può darsi che volessi sfondare la porta, non lo so: se la lasciavo la palla entrava in porta da sola!!!!! E' la conferma che a pallone, a qualsiasi livello, ci vuole prima di tutto la testa. Giovedi, la mia almeno, non ci stava. Buon divertimento e ...speriamo che l'Atalanta non rompa le palle domani sera!